BABBALUCI - Cortometraggio a Joppolo!














riconoscete queste immagini?

SIAMO A JOPPOLO GIANCAXIO!
Una nuova produzione cinematografica per l’associazione “Emanuela Loi” di Agrigento. In cantiere l’uscita di un film affidato alla regia dell’agrigentino Raimondo Moncada (autore anche del soggetto e della sceneggiatura). Il film, un lungometraggio, si intitola “Babbaluci”.
La pellicola è liberamente ispirata al libro umoristico “Ti tocca anche se ti tocchi” scritto dallo stesso Raimondo Moncada, libro di recente pubblicazione.
Il film “Babbaluci” racconta in chiave ironica la Sicilia con tutte le sue contraddizioni, le sue verità conosciute ma non rivelate, il pettegolezzo sottotraccia che determina il successo o rovina la reputazione delle persone. Una Sicilia che piange ma che è anche capace di prendersi in giro, di ridere e di far ridere.
Per le location sono stati scelti i vicoli, le piazze, i monumenti e i paesaggi di Joppolo Giancaxio, paese di mille e 200 abitanti, situato in un tranquillo entroterra a circa 14 chilometri da Agrigento.
La direzione di produzione di “Babbaluci” è di Fabio Fabiano, presidente dell’Associazione “Loi”, che alla passione per la scrittura (è in libreria il suo giallo “Il caso del morto per fortuna”), alterna quella per il video e la promozione della cultura della legalità. La direzione della fotografia e del montaggio è stata affidata a Pino Simonaro, le riprese a Salvatore Buongiorno, l’ottimizzazione digitale ad Alessandro Giuliana. Il cast annovera attori non professionisti provenienti da diversi comuni della provincia di Agrigento.

“Il nuovo progetto artistico dell’Associazione ‘Emanuele Loi’ – dice il presidente Fabio Fabiano – è complesso ma allo stesso tempo molto ambizioso. Passiamo dalla produzione del corto e della docu-fiction al lungometraggio. Il progetto si sta realizzando grazie alla serietà e all’entusiasmo di un gruppo di amici - autori, tecnici e attori - che hanno voluto provare l’esperienza cinematografica per puro diletto, con l’obiettivo di divertirsi e di fare divertire, in una terra straordinaria e sorprendente, ricca di risorse e potenzialità artistiche sconfinate che aspettano solo di essere scoperte valorizzate”.

Posta un commento