ILLEGALITA' LEGALIZZATA


Scandalosa, vergognosa è la situazione che la gestione dell'Ato Rifiuti ha determinato a danno dei Cittadini di Joppolo.


Contro ogni previsione, in data 5/12/2008 è stato notificato al Comune che i costi del servizio e di raccolta dei rifiuti preventivati a febbraio in € 180.000/00 sono stati definiti per un ammontare complessivo di € 450.000/00.

Ciò significa che il cittadino joppolese che mediamente ha pagato € 200/00 rischia di vedersi recapitare una cartella di 500/00, 600/00 addirittura 1000/00 Euro.

La cosa ancora più vergognosa che si rileva è che i cittadini di joppolo dovrebbero sostenere un peso economico molto più alto rispetto agli altri comuni facenti parte dell'Ato Rifiuti.
Il Costo medio Pro-capite del servizo a Joppolo è determinato in €363/00 (abitanti 1200), mentre ad Agrigento è di €175/00 (abitanti 59000), a San Giovanni Gemini è di €61/00 (abitanti 8102), a Comitini è di €205/00 (abitanti 956),...

Il Presidente dell'Ato Rifiuti non ha apllicato il principio di perequazione previsto dallo statuto e ha pensato opportuno caricare sui cittadini di Joppolo i gravi costi della sua gestione. Malgrado tutte le azioni amministrative che il Sindaco e tutto il Consiglio Comunale hanno intrapreso contro questo stato di cose, l'Ato Rifiuti non sente ragioni per quello che ha determinato.

Non conosciamo le profonde verità politiche su questo stato di cose. di certo vediamo che i servizi ambientali a Joppolo vengono resi sono molto onerosi e, soprattutto, e resi senza un effettivo bisogno.

Sappiamo per certo che numerosissime sono state e saranno le assunzioni che l'Ato Rifiuti sta facendo. Chi paga gli stipendi di tutte queste assunzioni clientelari???


I cittadini di Joppolo non possono sostenere i costi non necessari, i costi della famosa lobbie politica che gestisce l'Ato Rifiuti.

Considerati questi, considerata questa scandalosa situazione, i CONSIGLIERI DI MINORANZA HANNO RITENUTO OPPORTUNO DENUNCIARE I FATTI SOPRA CITATI ALLE AUTORITA' COMPETENTI. In particolare, i Consiglieri Comunali in un documento diffuso a Joppolo, HANNO INVITATO LA CITTADINANZA A FIRMARE UNA PETIZIONE DA INVIARE A TUTTE LE MASSIME CARICHE DELLO STATO PER INTERVENIRE PRONTAMENTE.

Purtroppo siamo di fronte ad una ILLEGALITA' LEGALIZZATA!!!

NON C'E' PIU' TEMPO DA PERDERE!

BISOGNA INTERVENIRE CON FORZA PER RIPRISTINARE LO STATO DI DIRITTO E far rispettare i principi capisaldi di ogni legge che sono l’EQUITA', la LOGICITA’, L’ECONOMICITA’, l’OTTIMIZZAZIONE delle azioni amministrative, il BUON SENSO.
Posta un commento