è ancora tempo di votazioni


dopo la proclamazione del Nuovo Papa Francesco ed in attesa ancora che a Roma i nostri eletti deputati  facciamo qualcosa di serio per il BEL PAESE ITALIA ritengo opportuno aprire una breccia sulla vita politica joppolese che oramai è prossima ad animarsi per le imminenti elezioni del SUO NUOVO SINDACO.


I gruppi politici e gli attuali schieramenti politici sembrano avere le idee chiare su quello che succederà nelle prossime settimane. già cominciano a circolare alcuni nomi di candidati consiglieri e di candidati alla carica di Sindaco. In mancanza di comunicazioni ufficiali evito opportunamente di dare notizie più esplicite su quanti hanno scelto di mettersi in campo per le prossime amministrative.

Permettetemi comunque di esprimere una mia personale opinione sulla grande opportunità che questo paese sta per vivere eleggendo il prossimo 26-27 maggio il NUOVO SINDACO di Joppolo. E' bene innanzitutto premettere che il legislatore ha previsto che a Joppolo si deve votare col sistema del maggioritario. Il Sindaco viene eletto a primo scrutinio e non si prevede alcun ballottaggio se non nel limite estremo in cui due candidati Sindaci riportassero lo stesso numero dei voti.  Mentre il consiglio comunale invece si formerà con una maggioranza del Sindaco eletto di 8 persone e di quattro dalla parte del Sindaco non eletto.

Gli elementi essenziali propedeutici al voto sono la presentazione formale delle candidature a Sindaco collegate ad una sola lista di candidati consiglieri formata da non più di 12 persone di cui tre donne. Il Sindaco candidato inoltre deve presentare il programma elettorale che intenderà realizzare se dovesse vincere le elezioni designando a margine di tale documento due dei quattro assessori che intende nominare nominare  all'atto del suo insediamento. in Ultimo ciascun candidato presenta un proprio simbolo che sarà stampato nella scheda elettorale. .. alla prossima





Posta un commento