poteva finire peggio assai!

da agrigentonotizie.it:

Sarebbe iniziato tutto da qualche piccolo spintone, poi la lite corpo a corpo e un coltellino che ha macchiato di sangue la tranquilla piazza di Joppolo Giancaxio. E’ quanto accaduto ieri sera, alle 22 circa, nel corso principale del piccolo centro in provincia di Agrigento, dove i carabinieri hanno denunciato due persone.

Due uomini, tra cui il presidente del Consiglio comunale, hanno dapprima discusso animatamente per futili motivi. Dopo qualche minuto, e dopo essersi spostati di qualche metro, hanno però iniziato a picchiarsi. Uno dei due ha anche tirato fuori un coltello, ferendo l’altro alla schiena. A prendere parte alla lite anche il figlio di uno dei due, inizialmente intervenuto solo per dividere i rissosi.

Tutti e tre sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, dove i medici hanno stabilito 7 giorni di prognosi ciascuno per i due uomini e 5 giorni al giovane intervenuto per calmare gli animi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Joppolo Giancaxio che, dopo aver seguito i tre in ospedale, hanno notificato due denunce.

da Agrigentooggi.it
JOPPOLO GIANCAXIO – Ci sarebbe anche il presidente del consiglio comunale del piccolo centro agrigentino, tra i coninvolti nella rissa avvenuta intorno alla mezzanotte di ieri, davanti ad un bar nella piazza principale. Nella rissa, scoppiata a quanto pare per futili motivi, sarebbero rimaste ferite tre persone, colpite da alcuni fendenti, sferrati con un coltello. I colpi non avrebbero intaccato però organi vitali e i tre avrebbero riportato ferite guaribili in sette giorni. L’intervento di alcuni presenti e dei carabinieri avrebbero evitato che la lite degenerasse ulteriormente. I militari dopo gli interrogatori hanno denunciato due persone, a piede libero, per il reato di lesioni aggravate.

da sicilia24h.it:
Notte di pura follia a Joppolo Giancaxio dove al termine di una lite scoppiata pare per futili motivi sono state accoltellate tre persone. Nella rissa, divampata nei pressi di un bar della piazza principale del piccolo centro, è rimasto coinvolto anche il presidente del Consiglio comunale, Carmelo Scifo. A sedare la rissa che, poteva avere conseguenze ancora più tragiche, sono stati alcuni avventori del bar, i quali hanno subito allertato i carabinieri della locale stazione. I tre feriti sono stati trasportati al pronto soccorso del San Giovanni di Dio dove sono stati medicati e giudicati guaribili in un paio di giorni. I carabinieri hanno denunciato per lesioni aggravate due dei partecipanti alla rissa. Il presidente del consiglio comunale, Carmelo Scifo, non è fra i denunciati.
Posta un commento